Seleziona Pagina

Verso la Lapponia

Verso la Lapponia

Altra giornata stupenda e ancora grande voglia di risalire verso Nord. Partiti di buon mattina, procediamo spediti verso Kuopio che si rivela essere un paese abbastanza grande, di per sé moderno e quindi non particolarmente tipico ma circondato da paesaggi incantevoli. Raggiungiamo la Puijon Torni, una torre eretta su una collinetta (vera eccezione del territorio finlandese, pressoché completamente piatto) dalla quale si gode di un panorama mozzafiato a 360° su tutti i boschi e i laghetti circostanti. Puntiamo poi verso la sauna a fumo di Jatkankamppa (la più grande, di questo tipo, esistente al mondo) con tutta l’intenzione di provare la sensazione di purificarsi con la sauna per poi tuffarsi nelle fresche acque del vicino lago. Con estremo sospiro di sollievo della Musla, la sauna apre solo nel pomeriggio inoltrato e quindi ciò impedisce ai Musli di poter sperimentare una delle abitudini più radicate del popolo nordico. Infatti la Musla temeva di dover aggiornare questa pagina dal locale pronto soccorso! Il luogo è comunque magnifico e tranquillo e quindi ne approfittiamo per fare la pappa (con gli stessi cibi del giorno prima: fave, formaggio, pane locale e biscotti). Andiamo quindi a fare rifornimento di derrate alimentari al supermercato e qui vale la pena di sottolineare la curiosa usanza di questo popolo. All’acquisto di una bibita di qualsiasi genere in bottiglia di plastica, viene pagato un sovrapprezzo che varia a seconda della grandezza della bottiglia (€ 0,20; € 0,40 etc..); dopo averne bevuto il contenuto, l’abitudine non è quella di schiacciare e buttare via l’involucro ma invece di riportarlo in uno dei supermercati dove esiste una macchina elettronica che legge il codice a barre della bottiglia e ricavarne quindi il corrispettivo in buono spesa. Le bottiglie vengono risucchiate e compresse pronte per il riciclaggio… veramente avanti questi nordici!

Riprendiamo la strada con davanti ancora 170 km. per raggiungere Kajaani e di nuovo constatiamo come sia davvero impressionante la concentrazione di autovelox, piazzati pressoché ovunque e in maniera tale da impedire qualsiasi infrazione a meno di beccarsi coscientemente una multa. Il Muslo, con il cruise-control dell’auto, cerca di mantenere le velocità obbligate anche se a volte Elisa (!!) non ne vuole sapere e parte a tutta birra! Nel tardo pomeriggio giungiamo a Kajaani per visitare la sua chiesa in legno, quindi a Vaala, méta finale di questa giornata. Prendiamo possesso della nostra camera all’hotel Siitari, che in realtà assomiglia più a un motel di infimo rango piuttosto che a un vero e proprio albergo. Il punto forte di questa struttura è la pizzeria-pub alla quale ci affidiamo per la cena anche perché in questa landa desolata non vi sono molte altre alternative. Ci portano due pizze dalle dimensioni esagerate che i Musli non riescono addirittura a finire (notare che quella del Muslo, oltre a una quantità sproporzionata di cipolle prevedeva anche un ragù di renna… sarà una notte difficile!). Inseguiamo il tramonto per poter scattare immagini suggestive e infine ci ritiriamo presto nel nostro antro (con temperatura interna per ora a 18°).

Itinerario: Savonlinna (Finlandia) – Kuopio (Finlandia) – Kajaani (Finlandia) – Vaala (Finlandia) (Km. 424)

Pernottamento: Siitari Hotel (punto forte: il ravintola, cioè il ristorante!)