Seleziona Pagina

Isola di Lastovo: primi bagni

Isola di Lastovo: primi bagni

Ci svegliamo abbastanza presto, vuoi per la luce, vuoi per il caldo che anche durante la notte abbiamo sofferto. Dalle finestre, con la luce del giorno, lo spettacolo è unico! Un’immensità di mare con la visione della costa dell’isola e della baia di Skrivena Luka. Siamo a circa 80 metri sul livello del mare e questo ci permette di spaziare a 360 gradi con lo sguardo. Siamo felici e gasatissimi all’idea di trascorrere una settimana in questo paradiso terrestre. Per prima cosa organizziamo le cibarie, andando a fare la spesa nel piccolo market di Lastovo: compriamo vino, formaggio, frutta e verdura senza farci mancare un pacco di pasta Barilla e un sugo al pomodoro! Con il sole, l’isola ci appare verdissima e davvero poco abitata. Anche i turisti sembrano, tutto sommato, pochi ma quelli presenti in gran parte sono italiani!

Map_Dalmazia 9Dopo il nostro primo pranzo al faro, con fatica gonfiamo Expli che fa il suo esordio al molo della baia sottostante al faro! Troviamo una caletta con alcuni scogli nella quale trascorriamo il pomeriggio in solitudine. Dato il vento, il mare è un po’ mosso ma la Musla affronta il periglio con coraggio e abilità. L’acqua è davvero qualcosa di straordinario, limpida e verde e di una trasparenza incredibile. Dopo la doccia, ci godiamo il primo tramonto ed è un vero spettacolo di colori di incomparabile bellezza. Per cena, i primi fusilli con soffritto di cipolla e pomodoro che ci sembrano fantastici! Dopo essere stati ad ammirare un cielo stellato mai visto prima, cadiamo stravolti nel sonno ristoratore. Nonostante le finestre spalancate, l’assenza di lenzuolo e la tenuta adamitica, soffriamo un caldo boia!

Pernottamento: Faro di Struga (un’esperienza, almeno una volta nella vita, da fare assolutamente!)