Seleziona Pagina

Dovidjenia!

Dovidjenia!

Al risveglio ci rendiamo conto che è l’ultimo giorno in terra croata e lo capiamo anche dal fatto che siamo circondati da sacchetti, valigie aperte e la massa di vestiti sporchi che ormai ha preso il sopravvento su quelli puliti. Ci vuole una buona ora per organizzare tutte le valigie e dopo una bella doccia ci incamminiamo verso il centro di Spalato e ci sediamo in un arioso bar all’aperto godendoci cappuccino e brioches. E’ il momento delle considerazioni finali: questa vacanza in Dalmazia è stata una positiva scoperta, sia di luoghi sia di mare. Siamo riusciti a coniugare gli aspetti legati all’arte e alla visita di città storiche (quali Zara, Trogir, Dubrovnik e Spalato) con la vita di mare (straordinaria l’isola di Lastovo). Un po’ ovunque abbiamo trovato un mare da sogno, sempre pulito e trasparente… difficile da immaginare che sia l’Adriatico (a noi viene in mente la riviera romagnola)! In questo pensiamo che la Croazia possa senz’altro essere considerata superiore ai luoghi greci che abbiamo finora visitato.

La mancanza di spiagge di sabbia, se da un lato spesso rende difficoltoso e scomodo l’accesso al mare attraverso gli scogli, dall’altro consente di trovare su tutta la costa angoli di privacy poco frequentati. I prezzi sono abbastanza inferiori a quelli italiani, soprattutto se si considerano le isole più remote. Il turismo è sviluppato ma non vi è un’invasione così massiccia di gente né un territorio deturpato da complessi turistici invasivi. La cucina non è particolarmente ricca di piatti caratteristici e in questo la Grecia ha certamente più da dire; in Croazia dominano carne e pesce alla brace… spesso già nel tardo pomeriggio l’aria è pervasa da invitanti profumi di grigliate! Particolare è stata la nostra visita in Bosnia-Erzegovina, una terra nettamente più arretrata e povera rispetto alla costa. La visita a Mostar ci ha lasciato un senso di angoscia che è difficile spiegare a parole.

Una vacanza che, nei suoi 1.533 km (grazie Otti!), ci ha regalato molte emozioni e la sensazione di aver trascorso molto più tempo in giro di quello pianificato. E’ bello tornare a casa con ancora negli occhi i molti luoghi e colori di questa terra da noi vissuti!

Itinerario: Aeroporto di Spalato => Milano Malpensa