Seleziona Pagina

L’Alhambra di Granada

L’Alhambra di Granada

Dopo la baldoria di ieri sera, stamane sveglia all’alba e partenza a razzo da Estepona per arrivare in tempo per le ore 10 alla visita guidata dell’Alhambra di Granada, prenotata via internet ancora a casa. Il Muslo fa numeri da Formula Uno e guida veloce mentre la Musla riposa candidamente sul sedile del passeggero; i due arrivano giusto in tempo per lasciare i bagagli alla ‘Casa del Aljibe’, il nostro appartamentino, un posticino davvero dolce nel bellissimo e caratteristico quartiere dell’Albaicin, per poi precipitarsi all’Alhambra dove un simpatico ragazzo veneto trasferitosi da tempo a Granada ci farà da Cicerone alla scoperta di questa meraviglia, patrimonio mondiale dell’UNESCO.
Ammiriamo a bocca aperta la cittadella fortificata e i suoi palazzi: il panorama sull’Albaicin e su tutta Granada è davvero stupefacente; ancora di più lo è la ricchezza e la complessità delle decorazioni arabeggianti che caratterizzano questo sontuoso complesso. I palazzi si riflettono negli specchi d’acqua delle fontane e creano immagini che non possono non essere fotografate!

Nel pomeriggio, nonostante la magnificenza di quanto abbiamo davanti, il caldo e la stanchezza – dovuta alle poche ore di sonno – si fanno sentire e quindi, dopo un delizioso pranzo all”Aben Humeya Restaurant’ (con spettacolare vista sull’Alhambra e dove già abbiamo fissato di tornare per la cena), decidiamo di riposarci un po’ nella nostra graziosa camera tutta travi in legno e mattoni a vista del nostro b&b.

A pomeriggio inoltrato ci concediamo una passeggiata per la città, discendendo dalla collina dell’Albaicin fino al centro: si respira un’atmosfera mediorientale in cui si alternano sale da the, venditori di spezie e hammam… siamo davvero catapultati in un’altra dimensione! Prendiamo poi uno dei numerosi mini-bus che dal centro fanno la spola con la sommità dell’Albaicin (con grande soddisfazione della Musla che temeva assai la risalita a piedi!) e ceniamo nuovamente all”Aben Humeya Restaurant’ che, oltre ad offrire cibo raffinato e gustoso, ci regala una stupenda vista notturna dell’Alhambra, proprio di fronte a noi! Degna conclusione di una giornata stancante, ma ricca di emozioni davvero uniche!

Itinerario: Estepona – Granada (Km. 215)

Pernottamento: Casa del Aljibe (caratteristico monolocale in una dimora ristrutturata del XVI secolo)