Seleziona Pagina

Castelli e Cardiff

Castelli e Cardiff

Carlo fa il miracolo: dopo il tempo grigio, piovoso e deprimente di ieri oggi splende un meraviglioso sole! Facciamo colazione all’aperto, da veri gallesi, al ‘Coffee #1’, una delle innumerevoli catene di caffè che si incontrano nel panorama anglosassone, oltre ai soliti noti come Caffè Nero, Starbucks etc.. Come già sperimentato anche negli Stati Uniti, questi locali sono una via di mezzo tra un bar e una pasticceria nostrana, ma con un’attitudine a noi per ora sconosciuta: tendono spesso a ricostruire il salotto di casa e soprattutto vi è completa libertà nel tempo che qui si può trascorrere, a prescindere dall’ordinazione che si effettua. In Italia se si consuma solo un caffè e si rimane al tavolino per qualche munito a leggere il giornale non ci si attira sicuramente la simpatia dei gestori!

Oggi si va per castelli: il primo che visitiamo è quello di Caerphilly. E’ la più grande fortezza medievale del Galles e una delle più grandi della Gran Bretagna, con mura concentriche circondate da laghetti artificiali che, dato il bellissimo cielo di oggi, ci consente di scattare straordinarie immagini! Poi è la volta di quello Chepstow, meno maestoso ma altrettanto scenografico anche perché circondato dal grazioso villaggio omonimo in cui passeggiamo con piacere lungo il suo centro curato e colorato. All’ora di pranzo arriviamo a Tintern Abbey, stupenda abbazia cistercense in rovina e priva del tetto che non può non ricordarci simili monasteri irlandesi che abbiamo più volte visitato in Irlanda. Sotto un caldo sole e con vista cattedrale, pranziamo all’aperto al ‘The Anchor Inn’ e bersi una pinta di birra (per la Musla, questa volta, sidro) è davvero inevitabile!

Ritorniamo a Cardiff e il sole rende, ovviamente, tutto più bello rispetto a ieri! Entriamo nei giardini del castello cittadino e ci perdiamo per le vie dello shopping alla ricerca di souvenir e vestiti per il nostro amico Carlo…
Riprendiamo la Puffa car e, dopo aver attraversato zone della città non proprio turistiche e assai decadenti come Grangetown, giungiamo sul lungomare della baia di Cardiff. Nonostante la presenza di numerosi locali, ristoranti ed edifici modernissimi (primo fra tutti il fotografatissimo Wales Millenium Centre) la zona ci sembra un po’ a sé e separata dal resto della città. Consumiamo una gustosa cena da ‘Zizzi’, insieme a una moltitudine vociante di altre persone (come al solito i ristoranti italiani o pseudo tali sono sempre presi d’assalto). Dopo la cena e le chiacchiere il nostro confortevole hotel ci aspetta!

Itinerario: Cardiff – Caerphilly – Chepstow – Tintern Abbey – Cardiff (Km. 137)

Pernottamento: Penrhys Hotel (ottimo, posizionato in un’elegante zona della città)